Home » Chi ha inventato Babbo Natale?

Chi ha inventato Babbo Natale?

Babbo Natale, con la sua barba bianca, il pancione gioviale e il vestito rosso, è una figura iconica del Natale, amata da bambini e adulti in tutto il mondo. Ma chi ha inventato Babbo Natale? Chi ha reso questo personaggio così speciale? In questo articolo conosceremo più da vicino le origini di Babbo Natale che si intrecciano dalla tradizione cristiana alle credenze più antiche e folklore.

Tuttavia, non possiamo sottovalutare l’influenza della Coca-Cola nel plasmare l’immagine moderna di Babbo Natale. Le sue famose campagne pubblicitarie, con l’iconico Babbo Natale vestito di rosso, hanno contribuito a definire la sua fisionomia e a renderlo un simbolo universale del Natale.

Chi ha inventato la storia di Babbo Natale

La storia di Babbo Natale ha origini antiche e complesse, radicate in diverse tradizioni e leggende. L’origine più antica di Babbo Natale può essere ricondotta a San Nicola, un vescovo vissuto nel IV secolo nella regione dell’attuale Turchia. San Nicola era noto per la sua generosità e per i miracoli attribuiti alla sua intercessione. La leggenda su Babbo Natale inizia proprio da qui, con le storie che narravano di come San Nicola portasse doni ai bambini e aiutasse i poveri. Con il passare dei secoli, la figura di San Nicola si fuse con altre tradizioni europee, dando vita a diverse versioni di portatori di doni natalizi.

In Europa, le leggende di Babbo Natale variano notevolmente. Nei Paesi Bassi, ad esempio, Sinterklaas è una figura che visita i bambini il 5 dicembre, portando loro regali e dolciumi. Questa tradizione fu portata negli Stati Uniti dai coloni olandesi e, nel tempo, si trasformò in Santa Claus. Parallelamente, in Germania, la figura di Christkind (il Bambino Gesù) divenne un portatore di doni, spesso associato a figure come Knecht Ruprecht, che premiava i bambini buoni e puniva quelli cattivi. Le varie tradizioni si mescolarono nel tempo, creando un mosaico di storie che hanno contribuito a formare la moderna leggenda di Babbo Natale.

Inoltre, le diverse tradizioni hanno anche alimentato la curiosità su dove abita Babbo Natale, un dettaglio che ha reso ancora più affascinante questa figura mitica.

Chi ha inventato Babbo Natale Coca Cola

Nel 1931, la Coca-Cola commissionò un’illustrazione di Babbo Natale per la sua campagna pubblicitaria natalizia. Fu l’artista Haddon Sundblom a creare l’immagine di Babbo Natale che conosciamo oggi, vestito di rosso e con un aspetto gioviale e rubicondo. Prima di questa campagna, Babbo Natale era rappresentato in vari modi, spesso con abiti di vari colori e con un aspetto più austero. La versione di Sundblom, basata in parte sulle descrizioni del poema “A Visit from St. Nicholas” (meglio noto come “The Night Before Christmas”), contribuì a standardizzare l’immagine di Babbo Natale e a renderla popolare in tutto il mondo.

Questa versione di Babbo Natale è diventata rapidamente un’icona della cultura popolare, grazie alla massiccia diffusione delle pubblicità Coca-Cola. La rappresentazione di Sundblom di un Babbo Natale amichevole e corpulento, con un abito rosso brillante, ha reso l’immagine immediatamente riconoscibile e profondamente radicata nell’immaginario collettivo. Questa immagine ha influenzato notevolmente la percezione moderna di Babbo Natale, rendendolo una figura universale di gioia e generosità durante il periodo natalizio.

Chi ha inventato l’Immagine di Babbo Natale

Sebbene la campagna di Coca-Cola abbia avuto un ruolo significativo nella diffusione dell’immagine di Babbo Natale, l’iconografia del personaggio di Babbo Natale si era già evoluta nel corso dei secoli.

I primi disegni di Babbo Natale come un uomo allegro e panciuto risalgono al XIX secolo, con illustrazioni di artisti come Thomas Nast. Nast, un vignettista politico americano, disegnò numerose immagini di Babbo Natale per la rivista Harper’s Weekly a partire dal 1863. Le sue illustrazioni contribuirono a definire molti degli elementi iconici di Babbo Natale, come il vestito rosso, la barba bianca e il laboratorio al Polo Nord.

Nast immaginò Babbo Natale come un elfo amichevole e gioioso, spesso raffigurato con un grande sacco di giocattoli per i bambini. Tuttavia, è stato l’uso massiccio e continuativo dell’immagine di Sundblom per Coca-Cola che ha cementato definitivamente l’immagine di Babbo Natale nelle menti delle persone. Le illustrazioni di Haddon Sundblom, pubblicate per decenni, hanno consolidato la figura di Babbo Natale come la conosciamo oggi, rendendola un simbolo intramontabile del Natale.

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto