Terme di Chianciano, immergiti nel benessere

Alle Terme di Chianciano, nel parco termale secolare dell’acqua  Acqua Santa che ospita quest’anno il Paese di Babbo Natale, sgorga l’acqua per la cura del fegato e dell’apparato gastroenterico, l’Acqua Santa.   Alle Terme di Chianciano si effettua in convenzione con il Servizio sanitario la cura idropinica, cura arricchita dai bagni e fanghi epatici  presso le Terme Sillene dove vengono praticati i bagni e fanghi artroreumatici, e dove sempre in convenzione, si effettuano i bagni terapeutici  per le patologie vascolari. Presso le Terme Sillene si effettuano anche le cure inalatorie per adulti e bambini.
Ad ingresso libero presso la Sala mescita del Parco Acqua Santa, si incontra la mostra “2000 anni di Terme di Chianciano” che ripercorre la storia delle Terme di Chianciano  e delle acque termali apprezzate fino dall’antichità. Monitors, filmati, fango da toccare, la storica macchina che impastava il fango termale, antiche iscrizioni portare dal Museo,  l’Acqua Santa da “assaggiare”, la ricostruzione delle Terme sensoriali con la tisaneria, lo shop dei prodotti termali, le macchine del centro inalatorio, l’antica macchina per stirare la biancheria, fino alla presentazione delle nuove realizzazioni, il centro benessere per le famiglie  e la piscina  per bambini presso le piscine termali Theia. Tutto da vivere e da toccare per un approccio esperienziale alle Terme dedicato a grandi e piccini.
Terme di Chianciano www.termechianciano.it 848800243

Terme sensoriali, il tempio del benessere

Le Terme sensoriali, realizzate all’interno del parco termale dell’Acqua Santa, sono un stabilimento basato sui criteri della naturopatia, posizionato nell’incantevole campagna toscana. Alle Terme  sensoriali l’ospite in tre ore e mezzo di tempo,  ha la possibilità di seguire percorsi diversi, mettendo in ordine le venti stanze che si incontrano per ottenere uno specifico risultato, depurativo, energizzante, riequilibrante. All’interno si incontrano: la piramide energetica, il melmarium, l’ice crash, piscine con idromassaggi, una di acqua salina, due saune, il bagno turco, le docce emozionali, la fonte dell’Acqua Santa, l’aromaterapia, la cromoterapia, la musicoterapia, il percorso Kneipp e la stanza del silenzio interiore. Esiste anche un’area relax interna dove sorseggiare tisane e un giardino dove prendere il sole. Si trova anche la “stanza del gusto” con un menu a buffet ideato dal professor Nicola Sorrentino che ha studiato ricette a base di prodotti bio e a km zero, freschi e gustosi; il ristorante è esattamente ricostruito al Bar del Parco dove si può gustare il menù studiato da Sorrentino. Al piano superiore delle Terme sensoriali, il Centro Benessere è stato studiato per coniugare le moderne tecnologie per la remise en forme ed il rilassamento psico-fisico con l’estetica classica e le tecniche derivate dalla saggezza orientale, dalla naturopatia e medicina olistica. E’possibile iniziare programmi specifici per il dimagrimento, il recupero dell’elasticità e tonicità cutanea e per un effetto anti-age grazie all’utilizzo di modernissime, con la consulenza del medico estetico.

THEIA “il bagno degli Etruschi”

Theia, “colei che splende fin lontano”, era la madre di Selene nella mitologia etrusca e non potevano che essere a lei intitolate le piscine termali, quattro esterne e tre interne, tutte collegate tra loro per oltre 500 metri  quadri di vasche, alimentate dall’acqua della sorgente termale Sillene. Movimentate da getti d’acqua e idromassaggi, sono dotate di ombrelloni e lettini, dispongono di ristorante bar e collegamento Wi-Fi.
Ricche di anidride carbonica, carbonato di calcio, bicarbonato e solfati, che ne determinano la tipica opacità, esercitano un’azione antinfiammatoria sul sistema muscolo scheletrico ed eutrofica sulla pelle. La temperatura dell’acqua delle piscine è compresa fra i 33 gradi e i 36 gradi, quindi anche quelle esterne sono utilizzabili in tutte le stagioni. Il piano vasche e le zone esterne sono arredate con sdraio, lettini, ombrelloni, tavoli e sedie ed è in funzione il bar ristorante.

Le acque di Terme di Chianciano

 L’Acqua Santa è un’acqua termale e minerale, classificata come bicarbonato-solfato calcica, sgorga a 33° nel Parco Acqua Santa. La terapia idropinica è depurativa, detossinante e stimola il metabolismo. Si beve al mattino a digiuno, per cicli di cura consigliati di almeno12 giorni, convenzionata con il SSN, secondo le modalità prescritte dal medico; è efficace per le patologie del fegato e delle vie biliari, quali la dispepsia di origine gastroenterica e biliare, la calcolosi biliare, nei postumi di interventi chirurgici sulle vie biliari.
L’Acqua Fucoli ha una temperatura alla sorgente di 16,5° ed è quindi un’acqua minerale fredda e si classifica come acqua bicarbonato-solfato-calcica.  Alla Sorgente, nel Parco omonimo,  si assume nel pomeriggio, a processo digestivo completato, e determina un aumento della quantità della bile e ne favorisce il deflusso; esercita un’azione antinfiammatoria sulla mucosa gastroduodenale. L’acqua Fucoli, ricca di calcio combatte l’osteoporosi ed è indicata per regolarizzare la motilità intestinale. E’ un’acqua ad erogazione stagionale, da maggio ad ottobre.
Presso il Centro inalatorio viene utilizzata l’Acqua Santissima –, ipotermale, 24° alla sorgente, classificata come bicarbonatosolfato calcica alcalino terrosa carbonica – per inalazioni, areosolterapia per adulti e bambini e per docce nasali; esercita un’azione antinfiammatoria, mucolitica e sedativa sulla mucosa delle prime vie respiratorie e sull’albero bronchiale. È efficace per riniti, sinusiti, tracheiti, laringiti, nelle bronchiti croniche anche asmatiformi nelle quali posano essere controindicate le terapie inalatorie con acque sulfuree.
L’Acqua Sillene, che sgorga a 38.5° sulla collina dove gli Etruschi celebravano i loro riti,  è utilizzata nella balneoterapia e nella preparazione del fango termale. L’Acqua Sillene è caratterizzata da un elevato contenuto di anidride carbonica libera. Viene usata per la balneoterapia a completamento della cura idropinica e come base per le fangature della regione epatica, nei bagni e fanghi per la cura delle patologie artroreumatiche in convenzione con il SSN e sempre in convenzione nei bagni terapeutici per le patologie vascolari.
L’ Acque Santa di Terme di Chianciano si trova anche in bottiglia in farmacia, nella grande distribuzione e si può ordinare a domicilio direttamente sul sito internet.
Terme di Chianciano www.termechianciano.it 848800243